... un appunto, perché degli altri tendo a dimenticare il male ed a pensare al resto, ma poi quel pietoso oblio percola amarezza che penetra e pervade ……

 

… un appunto, per non dimenticare che tutto, ma proprio tutto, non passa mai e ci resta accanto …

 

… un appunto per fermare i volti, gli odori, i suoni e conservarli in quel posto segreto del subconscio dove c’è il passato che non ricordo e forse anche il futuro che ho vissuto già …

 

… un appunto, per non dimenticare che in quell’amore che va dall’infinito all’infinito ed impregna ogni forma, ogni pensiero, ci ritroveremo per comprendere che non c’eravamo mai lasciati.